Ilaria Cucchi ALL'EX OPG "Je so' pazzo"!

A Napoli, da lunedì 6 a sabato 11 novembre avrà luogo la Nona Edizione del Festival Del Cinema dei Diritti Umani di Napoli, intitolata quest’anno – non a caso, viste le tragiche vicende delle migrazioni nel Mediterraneo – “MARI, MURI e FILO SPINATO”.

Nell’ambito dell’ormai celebre rassegna internazionale, che attraverserà tanti luoghi popolari e di sofferenza di questa città, da Poggioreale a Forcella, si parlerà non solo di migrazioni, ma anche di repressione, di negazione di diritti umani, di carcere. E del loro opposto: di solidarietà, di libertà, di uguaglianza, della resistenza di migliaia di uomini e di donne a un potere assassino.

Fra le tante storie che il Festival racconterà, ci sarà quella di STEFANO CUCCHI – forse il più noto fra i tanti casi di abusi e violenze delle forze dell’ordine negli ultimi anni – e della lotta della famiglia per ottenere giustizia. Un’occasione per parlare anche della difficoltà di introduzione, in Italia, del reato di tortura, dei numeri identificativi sulle divise, e in generale degli strumenti che permettano al cittadino di difendersi da chi troppo spesso pensa di avere su di lui diritto di vita e di morte.

È così che martedì 7 novembre avremo l’onore di ospitare, presso l’Ex OPG, Ilaria Cucchi, sorella di Stefano, da anni coraggiosamente impegnata, insieme a migliaia di cittadini che la sostengono, in una ricerca della verità intorno alla morte del fratello.

Un evento che ci emoziona e ci tocca nel profondo, perché in questi anni ci siamo sentiti vicini a Ilaria, l’abbiamo ammirata per la sua dignità, compostezza, umanità, ci siamo indignati invece per le infamie che ha dovuto subire da parte di ex ministri, membri rilevanti delle forze dell’ordine, giornalisti prezzolati.
Per noi Ilaria è stata un esempio di forza ma anche di fiducia, perché non si è lasciata andare alla disperazione, ma ha saputo lottare per porre sotto gli occhi dell’opinione pubblica un grande problema, ha costruito legami di solidarietà con altre famiglie che avevano subito lutti simili, e insieme stanno lottando per una società in cui questi abusi non possano mai più ripetersi…

Per questo, insieme a Ilaria, interverranno anche intellettuali ed attivisti impegnati nella lotta per i diritti umani, come Maurizio del Bufalo e Valentina Ripa (Festival del Cinema dei Diritti Umani), Riccardo Noury (Amnesty International), Stefano Anastasia (Associazione Antigone), Francesco Schiaffo e Giso Amendola (docenti Università di Salerno).

Pensiamo che nessun posto poteva essere più adeguato dell’Ex OPG di Sant’Eframo per accogliere questo incontro. Perché, prima della sua liberazione nel marzo del 2015, per oltre cent’anni, fra queste mura si sono consumate terribili violazioni dei diritti umani. Persone con disturbi psichici picchiate, riempite di psicofarmaci, separate dal mondo esterno, spogliate della loro dignità, abbandonate nei loro escrementi e spinte verso uno stato vegetativo… Non sono storie che inventiamo noi o che si raccontano nel quartiere: sono fatti certificati da inchieste, dalle visite di parlamentari e consiglieri regionali, di giornalisti e psichiatri sensibili.

Ma ora quello spazio che fu di abuso e di violenza è uno spazio pieno di attività sociali e servizi alla popolazione, di colori, di bambini, di donne e uomini del quartiere, di ex pazienti ed ex detenuti, di senzatetto e di immigrati, di tutta una umanità alla ricerca di libertà, cooperazione, riscatto. Crediamo che qualcosa di simile dovrebbe accadere a questa prigione che troppo spesso sembra essere diventata l’Italia, e che possa accadere davvero se si parla di queste sbarre che ci impediscono di essere liberi e felici, se ci si incontra, se si sa ascoltare, se si lotta fino in fondo…

Vi aspettiamo numerosi! Napoli non può far mancare il suo supporto a Ilaria, e a questa splendida iniziativa del Festival. Invitiamo tutti i media e tutti i singoli cittadini a diffondere la notizia e a far girare l’evento. Invitiamo tutti gli insegnanti delle scuole superiori, i professori universitari, a far partecipare i propri studenti... Siamo in tanti, facciamoci sentire!

Prima dell'incontro, dalle 9, sarà possibile visitare la struttura dell'Ex OPG, compresa la parte delle celle. A seguire sarà proiettato il bellissimo cortometraggio di Daniele Cini, "La Sirena", sui desaparecidos argentini.

evento facebook

Calendario

November 2017
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
1
Date : 2017-11-01
2
Date : 2017-11-02
5
7
Date : 2017-11-07
8
Date : 2017-11-08
9
Date : 2017-11-09
12
14
Date : 2017-11-14
15
Date : 2017-11-15
16
Date : 2017-11-16
19
21
Date : 2017-11-21
22
Date : 2017-11-22
23
Date : 2017-11-23
26
28
Date : 2017-11-28
29
Date : 2017-11-29
30
Date : 2017-11-30

Abbiamo messo per iscritto le idee che stanno alla base del nostro progetto, e tutti i modi in cui si può dare una mano.

Come partecipare

Ecco la nostra dichiarazione di intenti, il nostro programma

Cosa crediamo, cosa vogliamo

Come si finanzia una struttura grande e piena di attività come l’Ex OPG?

Come si finanzia l'Ex OPG

Verità e Gustizia per Ibrahim Manneh. Vittima di razzismo e malasanità

Verità e giustizia per Ibra!

Seguici su facebook

Seguici su twitter

CookiesAccept

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand