Renato Biagetti vive! Presentazione del fumetto e dibattito!

 Registration Closed
 
0
Category
Iniziative
Date
2016-09-30 18:00 - 21:00

Venerdì 30 Settembre - ore 18:00
Ex OPG Occupato - Je so' pazzo

A 10 anni dall'omicidio fascista di Renato Biagetti presentiamo il fumetto che racconta la sua storia.

“Prossima fermata. Una storia per Renato”

un'autoproduzione sostenuta dalla campagna #IoNonDimentico e a cura di Kairos Edizioni, Zerocalcare ed ErrePush

Dibattito con:

- Stefania Zuccari, madre di Renato Biagetti

- Comitato Madri Per Roma Citta' Aperta

- Rosanna Miccoli, Associazione Claudio Miccoli

evento facebook



Dieci anni fa faceva caldo, stavamo tornando dalle vacanze, altri erano a Napoli, alcuni erano finalmente riusciti a partire. Ma tutti fummo colti dalla stessa terribile notizia, dallo stesso giro di SMS. all'alba era stato ucciso un ragazzo sulla spiaggia di Focene, estrema periferia di Roma. Si chiamava Renato Biagetti, aveva solo 26 anni, si era appena laureato in ingegneria, faceva il tecnico del suono, la musica era la sua passione, era un compagno dei centri sociali... e solo per questo era stato ucciso: stava uscendo da una dancehall reggae con la ragazza e un amico, quando due fascisti li avevano aggrediti.

I due giovani scendono dalla macchina, uno è Gioacchino Amoroso, figlio di un addetto alla sicurezza, l'altro è Vittorio Emiliani, figlio di un carabiniere, ha in mano ha un coltello, pochi secondi dopo si avventa su Renato: 8 coltellate, una alla coscia, le altre al petto di cui due al cuore. L’autopsia riporterà che la causa della morte è da attribuirsi alle coltellate al cuore “inflitte con estrema violenza tanto da lasciare il segno dell’elsa del coltello” sul corpo di Renato. Nell’aggressione vengono feriti anche Laura e Paolo che riceve una coltellata alla schiena...
Renato morirà qualche ora dopo in ospedale. i giornali, dopo aver presentato la cosa come una rissa fra balordi, si accorgeranno che il "movente" è il brodo di cultura fascista, l'ignoranza, la brutalità...



In questi dieci anni la storia di Renato continuare a vivere e a riecheggiare nelle nostre lotte, nei nostri cortei, insieme a quelle di tanti altri compagni, attivisti, ragazzi che sono stati uccisi dalla violenza fascista.



Venerdì 30 settembre, a partire dalle 18, vogliamo recuperare questa parte di storia, per conoscere anche questa faccia del fascismo. In una data simbolica come l'ultima della quattro giornate di Napoli vogliamo ripercorrere le vite e le lotte di chi, a decenni di distanza dal ventennio fascista, è stato ucciso dalla brutalità squadrista.



Per non dimenticare.

 Mai più fascismo!

 
 

All Dates

  • 2016-09-30 18:00 - 21:00

List of Participants

 No Participant 
 

Powered by iCagenda

Per raccontare l'esistente e immaginare il futuro

IL BLOG DEI PAZZI

Calendario

October 2020
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Potere al Popolo!

Sito di"Potere al Popolo!"

#indietrononsitorna

SIAMO TORNATI! Il 7 ottobre 2020 abbiamo inaugurato la seconda stagione di Radio Quarantena. Ritorniamo con una nuova redazione, quasi 20 collaboratori e 5 rubriche settimanali.

RADIO QUARANTENA

VOCI E TESTIMONIANZE DAL CARCERE

#iorestodentro

Come si finanzia una struttura grande e piena di attività come l’Ex OPG?

Supporta l'ex opg

Abbiamo messo per iscritto le idee che stanno alla base del nostro progetto, e tutti i modi in cui si può dare una mano.

Come partecipare

Ecco la nostra dichiarazione di intenti, il nostro programma

Cosa crediamo, cosa vogliamo

Opuscolo su contraccezione e interruzione volontaria di gravidanza

Contraccezione e IVG

Obiettivo prevenzione garantita, giusta e gratuita

Prevenzione

Manuale di autodifesa: 50 sfumature di lavoro nero... e come combatterle

Lavoro nero

UN ECOGRAFO PER TUTTE E TUTTI!

CROWDFUNDING AMBULATORIO POPOLARE

CookiesAccept

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand