È un bel giorno per Napoli. Pensiamo che tutte e tutti, indipendentemente dal colore politico, dovrebbero essere contenti di questa vittoria della nostra città.

Ieri al Consiglio Comunale è stata votata a grande maggioranza una delibera che fa tornare, almeno per i prossimi tre anni, l’Ex OPG di Materdei dalle mani del Demanio alle mani del Comune di Napoli. In sostanza il Comune si impegnerà a concretizzare un progetto di valorizzazione che possa stabilmente portare il vecchio Ospedale Psichiatrico Giudiziario nel suo patrimonio immobiliare.

In questo modo si ottengono due risultati: da un lato l’esperienza dell’Ex OPG “Je so’ pazzo” è maggiormente in sicurezza e i rischi di sgombero si allontanano; da un altro la nostra città potrebbe acquisire, a titolo gratuito, un bene bello e importante, che fu sottratto alla città nel 1859!

Quando liberammo questo spazio, nel 2015, volevamo raggiungere proprio questo obbiettivo! L’Ex OPG Sant’Eframo era abbandonato da ormai 7 anni. Non solo era stato un luogo di sofferenza, terrore e morte per migliaia di malati psichici, trattati come scarti della società, non solo era una presenza cupa e angosciante nel quartiere, ma, una volta chiuso, era stato abbandonato, devastato, saccheggiato. La scalinata che oggi permette a molte persone di risparmiare tempo e fatica, era invasa da piante, siringhe, immondizia, come lo spiazzo dove giocano tanti ragazzi, mentre all’interno dello spazio tutto era cadente, inutilizzabile.

Dal 2 marzo 2015, insieme a migliaia di napoletane e napoletani, abbiamo gratuitamente sistemato, pittato, pulito, fatto manutenzione della scalinata, rendendo il complesso fruibile e aperto a tutti, tutti i giorni.

Sono nati decine di corsi e attività, tutti gratuiti, abbiamo aperto sportelli e servizi alla cittadinanza, un ambulatorio, una palestra, un teatro, un doposcuola. Abbiamo organizzato concerti, iniziative culturali che hanno portato a Napoli il meglio della cultura nazionale e internazionale, sempre senza sponsor privati o pubblici. Abbiamo creato uno spazio di aggregazione sano per giovani, che ha tolto bambini dalla strada e reso il nostro quartiere più sicuro, che ha messo insieme abitanti di qualsiasi età, razza e credo in nome della solidarietà.

Abbiamo dormito lì dentro per mesi, impedendo lo sgombero di una forza repressiva cieca, abbiamo chiesto insieme a migliaia di cittadini che la struttura tornasse, come peraltro era previsto nel progetto di legge che chiudeva gli Ex OPG in tutta Italia, dalla proprietà del Demanio, ovvero di uno Stato distante e menefreghista, a quella della città.

Tutti volontari, nessuna persona pagata. È stato faticoso ma anche bellissimo tenere duro per cinque anni, riempire questi spazi, farli sempre più belli, ma alla fine ce l’abbiamo fatta! Oggi, insieme a tutti quelli che ci hanno supportato, abbiamo vinto! E abbiamo vinto senza mai rinunciare alla nostra indipendenza sociale e politica, senza favoritismi, senza accordi sottobanco.

Solo perché – come ieri hanno dovuto riconoscere tutti gli interventi dei consiglieri, compresi quelli 5 Stelle, tranne ovviamente la Lega e Fratelli d’Italia che come al solito si sono distinti per ottusità e crudeltà anti-popolare, votando contro questo provvedimento – siamo stati effettivamente una comunità presente e aperta.

Ed è importante trarre questa doppia lezione: da un lato che la lotta paga e che il nostro popolo se si organizza può ottenere cose impensabili. Da un altro che per ottenere risultati non c’è bisogno di avere padrini e padroni, ma di avere dalla tua numeri, qualità e consenso popolare.

Un riconoscimento va comunque all’amministrazione De Magistris, a Sandro Fucito e a Carmine Piscopo, a tutte le consigliere e i consiglieri che si sono spesi per questa delibera. Non abbiamo condiviso molte scelte politiche di quest’amministrazione e l’abbiamo sempre criticata quando a nostro avviso si allontanava da quelle che sono le esigenze popolari. Ci siamo anche trovati, come qualche mese fa, su sponde diverse e opposte in campagna elettorale e potrebbe accadere anche in futuro se quest’amministrazione dovesse cedere al PD e alle logiche che ci hanno distrutto. Ciò non toglie che bisogna dire la verità e cioè che nonostante le differenze politiche e il fatto che non le portiamo voti, l’amministrazione ha tenuto il punto preso cinque anni fa e che sulla questione dei Beni Comuni, come ha già dimostrato con Villa Medusa, l'Asilo e Scugnizzo Liberato, si è dimostrata essere all’avanguardia in tutta Italia. Dove le altre amministrazioni si chiudono in logiche di sgombero e privatizzazione, questa ha operato per riconoscere l’iniziativa dei cittadini.

Certo, non c’è da abbassare la guardia: se entro tre anni il Comune non si impegnerà, il posto tornerà nelle mani del Demanio, che potrebbe di nuovo abbandonarlo o svenderlo a privati. Così come la prossima amministrazione potrebbe cambiare questa delibera.

Per questo motivo dobbiamo continuare a sostenere l’Ex OPG “Je so’ pazzo”, a riempirlo di attività, di vita, a radicarlo sempre di più nella storia del quartiere e della città, per evitare che qualche malintenzionato ci metta le mani sopra. E soprattutto per migliorarci sempre, per essere sempre più utili alla nostra gente.

Noi siamo aperti a tutte e tutti quelli che ci vogliono dare una mano, a qualunque persona abbia voglia di mettersi in gioco e partecipare. Vi invitiamo a venire alle nostre assemblee di gestione sempre pubbliche da 5 anni, a proporci corsi e attività, a sostenere quelli esistenti…

Anche se a causa del Covid abbiamo dovuto sospendere i corsi e ricalibrare le aperture, per seguire tutte le indicazioni mediche e di buon senso, nemmeno in questo periodo siamo chiusi!

Domani sera ci troverete aperti per la proiezione gratuita di un bellissimo documentario sul razzismo (I Am Not Your Negro - Proiezione & Dibattito all’Ex OPG!), nei prossimi giorni ci troverete lì per organizzare cartelli e striscioni per il Pride di Napoli di sabato 27, per il presidio per la Palestina sempre lo stesso giorno, per la lotta per la riapertura del Collana domenica mattina… E dalla prossima settimana per una programmazione estiva fatta di momenti ludici, di spettacoli, di cinema e teatro in tutta sicurezza!

Come dicevamo nei primi giorni di occupazione: “Qui siamo e da qui non ce ne andiamo! Se la normalità è questo mondo, allora Je so’ pazzo!”

Per raccontare l'esistente e immaginare il futuro

IL BLOG DEI PAZZI

Calendario

September 2020
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30

ASSISTENZA TELEFONICA LAVORATORI E LAVORATRICI

Teleofono rosso

VOCI E TESTIMONIANZE DAL CARCERE

#iorestodentro

Potere al Popolo!

Sito di"Potere al Popolo!"

#indietrononsitorna

Come si finanzia una struttura grande e piena di attività come l’Ex OPG?

Supporta l'ex opg

Abbiamo messo per iscritto le idee che stanno alla base del nostro progetto, e tutti i modi in cui si può dare una mano.

Come partecipare

Ecco la nostra dichiarazione di intenti, il nostro programma

Cosa crediamo, cosa vogliamo

UN ECOGRAFO PER TUTTE E TUTTI!

CROWDFUNDING AMBULATORIO POPOLARE

CookiesAccept

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand