scarica o leggi l'opuscolo in pdf

PERCHÉ UN OPUSCOLO SU CONTRACCEZIONE E INTERRUZIONE VOLONTARIA DI GRAVIDANZA

La gravidanza e quindi il diventare genitore è certamente una cosa meravigliosa! Ma questa esperienza di vita va affrontata con consapevolezza e nelle condizioni psico-fisiche migliori possibili.
Per vivere serenamente la propria sessualità senza rischiare una gravidanza indesiderata, o per limitare le sofferenze psico-fisiche e gli ostacoli burocratici, nel caso si scelga di abortire, è indispensabile essere informati!

A chi non è mai capitato di aver vissuto con ansia o di evitare un rapporto sessuale, nel timore di dover affrontare una gravidanza? E di temere di non fare una corretta contraccezione? O, viceversa, a chi non è mai capitato di avere pratiche sessuali ritenute sicure, per poi “scoprire” solo dopo di non aver fatto un'efficace contraccezione? E quante di noi, dopo un rapporto a rischio, hanno vissuto con angoscia l'arrivo del successivo ciclo mestruale, magari non sapendo bene cosa fare, a parte aspettare, senza avere nemmeno la possibilità di poter condividere con qualcuno le proprie ansie, i propri timori?
Se già questo ci ostacola, più o meno consapevolmente, nell'avere una vita sessuale serena, esistono poi momenti in cui la notizia di essere incinta o di poter diventare padre arriva come una doccia gelata addosso e ci troviamo o ci sentiamo impreparati davanti a un qualcosa di inaspettato, che spesso sentiamo come un “peso” difficile da sorreggere da soli!

Nel caso in cui, qualunque sia la motivazione, si decida di abortire, bisogna fare i conti con la burocrazia sanitaria, che tende a vanificare lo spirito della Legge 194 del 1978 sulla tutela della maternità e sull’Interruzione Volontaria della Gravidanza (IVG). Quello che dovrebbe essere un “neutro” iter sanitario, in un paese di così radicata cultura cattolica, può diventare un campo minato, se non un vero e proprio calvario! Tempi strettissimi, passaggi ostici, obiettori di coscienza che minano il nostro cammino... Corazzarsi per tempo è l'unico modo utile per ridurre al minimo contrattempi e sofferenze, per sentirsi sicuri di sé e delle proprie scelte e questo è lo scopo dell'opuscolo che hai fra le mani!

Ma andiamo con ordine. Perché se non siamo pronti per essere madri e padri, se siamo consapevoli di volerlo evitare, il primo passo da fare è avere una sessualità consapevole mettendo in atto un'efficace contraccezione. In fondo si tratta di pochi e semplici gesti per prendersi cura di sé e vivere serenamente, di un qualcosa che interessa le donne, certo, ma che richiede necessariamente anche un'accurata informazione del genere maschile. E allora non ci resta che cominciare...  


INDICE

INTRODUZIONE: PERCHÉ UN OPUSCOLO SU CONTRACCEZIONE E INTERRUZIONE VOLONTARIA DI GRAVIDANZA

1.    LA CONTRACCEZIONE
a.    Metodi contraccettivi non affidabili
b.    Metodi contraccettivi affidabili

2. CONTRACCETTIVI D'EMERGENZA

3. OLTRE LA CONTRACCEZIONE: L'INTERRUZIONE VOLONTARIA DI GRAVIDANZA    
a) Cosa dice la Legge 194/78?
b) Le varie fasi dell'IVG

4. CONTRO L'OBIEZIONE DI COSCIENZA CONTINUIAMO LA LOTTA GIORNO PER GIORNO!

CONCLUSIONI: DIFENDERE I PROPRIO DIRITTI CON POCHE, SEMPLICI MOSSE!

Appendice I: I CONSULTORI FAMILIARI DEL COMUNE DI NAPOLI

Appendice II: OSPEDALI DOVE PRATICARE IVG A NAPOLI

Calendario

Verità e Gustizia per Ibrahim Manneh. Vittima di razzismo e malasanità

Verità e giustizia per Ibra!

Abbiamo messo per iscritto le idee che stanno alla base del nostro progetto, e tutti i modi in cui si può dare una mano.

Come partecipare

Ecco la nostra dichiarazione di intenti, il nostro programma

Cosa crediamo, cosa vogliamo

Come funziona il finanziamento di una struttura grande e piena di attività come l’Ex OPG “Je so’ pazzo”?

Come si finanzia l'Ex OPG

Seguici su facebook

Seguici su twitter

CookiesAccept

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand