Vogliamo raccontarvi due storie che permettono di capire cosa c’è dietro questa vertenza, perché è importante che l’incontro vada bene e sia risolutivo: dietro ci sono dei volti, tante sofferenze, ma anche speranze e soprattutto possibilità.

S. viene dal Mali, ha 28 anni, da 3 in Italia. Dopo essere stato accolto in un CAS della provincia, di quelli buoni solo ad arricchire qualcuno senza garantire i servizi minimi, è stato messo in strada al termine del percorso di “accoglienza”. S. si è spostato a Napoli e ogni tanto, quando gli va bene, trova qualche lavoretto in campagna per qualche giorno, a nero per pochi euro l’ora. Un suo amico di tanto in tanto riesce ad ospitarlo per qualche notte, ma quando non ha disponibilità S. purtroppo dorme per strada nei pressi della Ferrovia. S. ha un permesso di soggiorno per motivi umanitari, per intenderci , quelli che Salvini sta cercando di elminare. Tra pochi mesi S. dovrà convertire il suo permesso di soggiorno e per farlo dovrà fare tutta una serie di cose come trovare un lavoro, un contratto, una residenza reale. Per poter anche solo immaginare tutti questi passaggi è necessario avere una residenza ora, altrimenti la speranza di avere una vita dignitosa sarà compromessa.

F. invece è di Napoli, ha 48 anni, è disoccupato dopo aver lavorato tanti anni nel settore della ristorazione. Quando l’ultimo ristorante ha chiuso il lavoro è finito. F. inoltre da 4 anni è divorziato ed ora, pur avendo ancora contatti con la sua famiglia, è solo. Da mesi ormai dorme “fortunatamente” - perché i posti sono limitati e la domanda cresce costantemente - in uno dei dormitori della città. F. ha perso la residenza e ne vorrebbe una, perché tra le tante cose avrebbe diritto anche a percepire il reddito di inclusione, un piccolo sussidio, che lo aiuterebbe a ripartire.

Queste sono soltanto due storie, ma ve ne potremmo raccontare tante altre!

Da circa 10 anni ormai il diritto alla residenza è sotto attacco. Governi di centrodestra, governi di centrosinistra poco cambia, la sostanza è rimasta sempre la stessa. Provvedimenti come il Pacchetto Sicurezza del 2009 di Maroni, il Piano Casa del 2014 promosso dal Governo Renzi, l’ultimo Dl Sicurezza di Salvini, hanno segnato le tappe di un disegno omogeneo nel quale le maglie del diritto alla residenza si sono notevolmente ristrette, annientando per molti quegli strumenti minimi, presupposti di emancipazione e di autodeterminazione.

Perché l’iscrizione anagrafica e il diritto alla residenza, come testimoniano le due storie raccontate in precedenza, sono la base per ottenere altri diritti fondamentali: significa poter accedere alle cure mediche di base, significa avere la possibilità di richiedere sussidi sociali quali pensioni e reddito di inclusione, significa avere il diritto di voto, significa poter continuare a sperare in un futuro dignitoso.

Sul piano locale negli ultimi 2 anni abbiamo lavorato molto su questo tema. Prima con la vertenza per l’applicazione della DGC n. 1017 del 30/12/2014 che portò alla circolare esplicativa del 13/04/2017, poi con l’accreditamento presso il Comune di Napoli e l’avviamento di uno sportello per il diritto alla residenza presso l’Ex Opg, tutt’ora in funzione.

Da più di 30 giorni tuttavia l’utilizzo di Via Renzi, la via fittizia in uso a Napoli, è stato arbitrariamente sospeso dagli organi amministrativi competenti. Dopo aver incontrato diverse volte alcuni dirigenti senza essere riusciti a trovare delle soluzioni, lunedì abbiamo un incontro importante con i nuovi assessori del Comune di Napoli, Bonanno e Marmorale, che hanno rispettivamente le deleghe all’anagrafe e alle marginalità sociali. Speriamo che si possa aprire tempestivamente un tavolo tra gli “addetti ai lavori” ma soprattutto che nel frattempo si possa continuare con le procedure in vigore. Di mezzo ci sono F., S., e tante altre persone, con le loro vite ed iloro diritti. 

Noi, comunque, non ci fermeremo!

Calendario

December 2017
Mon Tue Wed Thu Fri Sat Sun
3
5
Date : 2017-12-05
6
Date : 2017-12-06
10
12
Date : 2017-12-12
13
Date : 2017-12-13
19
Date : 2017-12-19
20
Date : 2017-12-20
23
24
25
26
Date : 2017-12-26
27
Date : 2017-12-27
30
31

Potere al Popolo!

Sito di"Potere al Popolo!"

#indietrononsitorna

Come si finanzia una struttura grande e piena di attività come l’Ex OPG?

Supporta l'ex opg

Abbiamo messo per iscritto le idee che stanno alla base del nostro progetto, e tutti i modi in cui si può dare una mano.

Come partecipare

Ecco la nostra dichiarazione di intenti, il nostro programma

Cosa crediamo, cosa vogliamo

Verità e Gustizia per Ibrahim Manneh. Vittima di razzismo e malasanità

Verità e giustizia per Ibra!

Seguici su facebook

Seguici su twitter

Cassetta degli attrezzi

Conosci i tuoi diritti!

Accoglienza e diritto d'asilo

Opuscolo su contraccezione e interruzione volontaria di gravidanza

Contraccezione e IVG

Obiettivo prevenzione garantita, giusta e gratuita

Prevenzione

Manuale di autodifesa: 50 sfumature di lavoro nero... e come combatterle

Lavoro nero

CookiesAccept

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand