EVENTO FACEBOOK

VENERDI 13 SETTEMBRE


Ore 20:00
- Cena Popolare

▶ Ore 21:00 - PROIEZIONE FILM
GO HOME
con la regista Luna Gualano


▶ Ore 22:00 - CONCERTO

ENSI (Clash Tour)
OYOSHE & DOPEONE
CATENE MOVEMENT

EVENTO FACEBOOK

 

SABATO 14 SETTEMBRE


Ore 20:00
- Cena Popolare


▶ Ore 22:00 - CONCERTO

TRE ALLEGRI RAGAZZI MORTI
(Sindacato dei Sogni Tour 2019)

BLINDUR
COSTIERA
COSMORAMA

EVENTO FACEBOOK


------------------------------------------------------------------------
Per tutta la tre giorni si potranno visitare le mostre:
- “Rosarno”, di Francesco Piobbichi, artista e militante politico
------------------------------------------------------------------------

Ensi è uno dei più importanti rapper italiani, con una solida carriera musicale e un percorso in crescita nell'entertainment.
Classe 1985, nasce e cresce ad Alpignano nelle periferie di Torino, una realtà che racconta spesso nelle sue canzoni, così come la sua seconda casa, la Sicilia, e la sua città di adozione Milano, dove vive con la compagna e il figlio Vincent, a cui ha dedicato l’ultimo disco.
Il freestyle fa di Ensi un'icona del genere. Il suo palmares è il più ricco, si ricordano le vittorie negli eventi riconosciuti come i campionati Italiani di freestyle: Tecniche Perfette (vincitore a Milano e finalista nazionale nel 2003), 2TheBeat (vincitore nel 2005, e finalista nel 2006) e la prima edizione di MTV Spit (vincitore), in onda su MTV nel 2012. Nello stesso anno, si esibisce dal vivo con Samuel dei Subsonica sul palco degli MTV Hip Hop Awards e vince il premio come Best Freestyler.
Il suo album di esordio è Vendetta, che autoproduce nel 2008, e da allora ne ha pubblicati altri 8 fino ad arrivare a V, edito nel 2017 da Warner Music Group, che contiene ‘4.20’, la canzone con cui ha ottenuto il suo primo disco d’oro. Nel tempo, ha collaborato con alcuni tra i più noti rapper italiani, tra cui Salmo, Gué Pequeno, Raige, Rayden, Clementino, Mondo Marcio, Kaos One, Madmen, Gemitaiz, Noyz Narcos.
Il nuovo album, Clash è uscito il 1° febbraio per Warner Music Group.
Ensi è considerato ad oggi uno dei nomi più importanti del settore, grazie soprattutto alla sua credibilità, allo spessore artistico e alla capacità di distinguersi con i contenuti delle sue canzoni.
La sua poliedricità lo rende unico, riuscendo a farne una figura trasversale pur mantenendo una forte identità hip-hop.
Diverse sono le attività extra musicali che lo vedono protagonista: conduttore radiofonico su Radio Deejay del programma One Two One Two insieme a Emis Killa, voce narrante del film Numero zero - Alle origini del rap italiano, (primo documentario italiano ad entrare nella library di Netflix), attore nel film Zeta, diretto da Cosimo Alemà, nel quale interpreta sé stesso. E ancora, guest star nel progetto #Fuoriclasse, realizzato da Action Aid in Zimbabwe con Chef Rubio, commentatore per Tim Vision dell’ultima edizione del Festival di Sanremo, ospite in diverse puntate del programma Sbandati e Nemo su Rai 2.
Molte le partecipazioni in TV legate alla musica ma anche alla sua abilità di conduzione e alla sua passione per lo sport (tra cui Rugby Social Club su DMAX) e per la stand up comedy.
A marzo 2018 diviene speaker ufficiale e direttore artistico - insieme a Clementino, Fabri Fibra, Guè Pequeno, Marracash e Salmo - di TRX, una web- radio interamente dedicata alla musica rap, e disponibile come app gratuita.
È testimonial della nuova collezione di Dolly Noire, brand dello streetwear made in Italy. Collabora con Adidas, Juventus e Red Bull.

facebook page: @ensiofficial
Twitter: @therealensi
Instagram: @therealensi
Youtube: ensiofficial

 

Oyoshe & Dope One
Il connubio tra due affermati Mc's Napoletani, celebri Freestylers ed entrambi con un bagaglio discografico personale significativo alle spalle, danno vita a quello che è il loro primo album ufficiale insieme: ICEOLATOR.
Il disco arriva a culmine di un profondo percorso artistico di rilevanza internazionale per entrambi gli artisti. A coronamento di esperienze e collaborazioni ai vertici dell’Ambiente. Oyoshe & Dope One, infatti, vantano già importanti collaborazioni con artisti affermati di tutto il mondo tra cui Clementino, Reks (USA), Ghemon Science, Ensi, Gdot & Born e molti altri, produzioni di tracce remix da producers Australiani come KID TSU , oltre a partecipazioni in compilation estere come in veste di rappresentanti italiani e Tour con 99 Posse e Clementino sui palchi di   importanti festival in Europa.
Il progetto vanta le collaborazioni di KIAVE, EGREEN, ESA,BLAQ POET (USA), ‘O ZULU & JRM (99 POSSE), DJ SKIZO, INOKI, DJ UNCINO, VALERIO JOVINE,   GDOT & BORN (USA) e tanti altri.
I brani si alternano come esplosioni su un campo minato di fat-beats, boom-bap e neologismi Trap; con il silenzioso spettro dell’Old School che resta il marchio di fabbrica dei due rapper e producer. Tra testi di riflessione e potenziali club-hits, in un lavoro che, alla fine dell’ascolto, lascia con la voglia di pensare e di farlo senza limiti. Tornano i temi della dimensione urbana, della rabbia della periferia, del Rap, e della vera radice della cultura Hip Hop. E tornano, mai come in questo progetto, con sonorità potenti e adatte all’orecchio del mercato contemporaneo.
Un disco che, in sostanza, promette una sicura longevità, data la copiosità dei brani e l’alta percentuale di potenziali singoli presenti.

Catene Movement
Siamo ragazzi con storie e personalità diverse, nati e cresciuti in diversi quartieri di Napoli e provincia, ma accomunati dalla voglia di cambiare le cose e dare voce a chi è senza voce.
Siamo un collettivo, un movimento musicale contrapposto alle logiche del profitto e dell'egoismo presenti nell' attuale industria musicale, che intende combatterle creando arte e socialità per il popolo.
Siamo decisi a spezzare le catene della normalità che ci tengono legati ad un presente sempre meno adeguato ad esigenze e desideri di noi giovani.
SIAMO CATENE MOVEMENT




Tre allegri ragazzi morti
ritornano in tour con il nuovo album 'Sindacato dei sogni'. Il disco arriva a tre anni dal precedente ‘Inumani' ed è pubblicato da La Tempesta, l’etichetta indipendente fondata dai Tre allegri nel 2000. Omaggio già nel titolo al rock psichedelico (sindacato dei sogni è la traduzione di The Dream Syndicate, il gruppo californiano esponente del movimento musicale paisley underground) il nuovo disco dei Tre allegri contiene molte dolcissime novità.

Il disco rimette al centro del sound l’incontro musicale tra Davide Toffolo, Luca Masseroni ed Enrico Molteni. Prodotto assieme a Matt Bordin (Mojomatics, Squadra Omega) ’Sindacato dei sogni' è stato suonato con strumenti preziosi e registrato dai tre di Pordenone, affiancati da Andrea Maglia, in alcune sessioni estive all’Outside Inside Studio sul bordo del magico bosco collinare del Montello, vicino a Montebelluna (Tv).

Il nuovo concerto sarà l’occasione giusta per dare spazio a queste nuove canzoni ma anche per riproporre le tracce più belle ed amate scritte in questi anni dai Tre allegri ragazzi morti.

http://www.treallegriragazzimorti.it/

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.
This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

IG @treallegri
FB @treallegriragazzimorti

Spotify ♫ http://bit.ly/tre_allegri



Blindur
Blindur è il progetto di Massimo De Vita, cantautore, polistrumentista e produttore.

Dal 2014 al 2018 Blindur è stato un power duo, molto influenzato dalla scena new folk internazionale, composto dallo stesso Massimo De Vita e da Michelangelo Bencivenga (polistrumentista), ai quali si è poi affiancata Carla Grimaldi (violinista).

Per ragioni personali, Michelangelo sospende la collaborazione con la band e Blindur intraprende così un nuovo percorso. Nell'inverno 2018 Massimo De Vita ha registrato il secondo disco di Blindur avvalendosi della collaborazione di musicisti di spicco come: JT Bates, batterista di Bon Hiver e Big Red Machine, Adriano Viterbini, chitarrista cantante dei Bud Spencer blues explosion, e Fabrizio Poggi, armonicista iconico del blues italiano e candidato ai Grammy Awards 2018.

Il suono di Blindur è da sempre fortemente influenzato dal rock alternativo, dal folk, dal post rock e dal cantautorato.

Blindur in cinque anni di attività ha collezionato più di 300 concerti tra Italia, Belgio, Islanda, Francia, Germania, Irlanda e USA, prendendo parte ad importanti festival internazionali come: Body&Soul Festival (2015) a Westmeath; Iceland Airwaves Festival (2016 & 2017) a Reykjavik, essendo per 2 edizioni di fila l'unica band italiana in cartellone; SXSW Festival (2018) ad Austin - Texas; People Festival (2018) a Berlino, in qualità di ospite di Damien Rice; Italiart Festival (2019) a Dijon.

Blindur ha prodotto tra il 2014 e il 2016 due EP dal vivo "Casa Lavica live session" e "Solo Andata - Live in giardino"; nel 2017 è stato pubblicato da La Tempesta Dischi l'omonimo disco d'esordio; per celebrare la fine del tour 2017, che ha contato più di 90 concerti in un anno, è stato pubblicato da Manita Dischi e in collaborazione con Rolling Stone Italia, l'ep "Mozzarella session", una raccolta di cover rivisitate, in cui Blindur ha duettato con Malmö, Dellera e Xabier Iriondo degli Afterhours, Tre Allegri Ragazzi Morti, España Circo Este, Luca Romagnoli del Management.

Sempre nel 2017 Blindur ha partecipato a "Tregua 1997-2017 Stelle Buone", riedizione del celebre album di Cristina Donà, duettando con la stessa Donà nel brano "Piccola Faccia".

Il 19 Aprile 2019 verrà pubblicato da La Tempesta Dischi il nuovo disco di Blindur.

Insieme a Carlo Verdone, Renzo Arbore, Mogol, Elio e le Storie Tese, Claudio Coccoluto e altri, Blindur è tra i protagonisti del docufilm "Vinilici - perchè il vinile ama la musica", per il quale ha curato anche parte della colonna sonora; il docufilm è stato presentato al "RIFF - Rome Independent Film Festival" ed è stato in tutte le sale italiane a partire dal 20 novembre 2018.

Blindur è stato vincitore di vari premi tra cui: premio Donida 2014; premio Muovi la Musica 2014; premio Nuova Musica Italiana 2015; premio Pierangelo Bertoli 2015; premio Fabrizio De Andrè 2015; premio Buscaglione “Sotto il cielo di Fred” 2016 e premio Tempesta Dischi sempre nell'ambito dell'edizione 2016 di "Sotto il cielo di Fred"; premio Discodays 2016.

Inoltre è stato tra i 16 finalisti per l'edizione 2016 di Musicultura.

Nel 2016 Blindur è tra le 10 band rivelazioni dell'anno secondo Keepon; nel 2017 il disco d'esordio "Blindur" è stato tra i cinque migliori dischi nella categoria opera prima per il premio Tenco ed è stato disco dell'anno per Lost Higways magazine.

Blindur ha collaborato in ambito internazionale con vari artisti come:

Damien Rice, per il quale è stato open act e con cui ha duettato durante il suo primo concerto a Napoli il 14 maggio 2017, replicando poi il 19 luglio 2018 al belvedere di S.Leucio (CE) e il 19 agosto 2018 al People Festival di Berlino;

Jonathan Wilson, già produttore di Father John Misty e chitarrista di Roger Waters, per il quale è stato open act nella data romana del suo tour 2018;

Johnny Rayge, con il quale ha realizzato un mini tour di 11 date in Italia nel 2014;

Barzin nella data napoletana del suo ultimo tour europeo nel 2016;

Inoltre ha lavorato con Birgir Birgisson, storico fonico e produttore di Sigur Ros, Bjork e altri. 

Blindur ha aperto i concerti di: Niccolò Fabi, Cristina Donà, Tre allegri ragazzi morti, Dellera, Management Del Dolore Post Operatorio, Riccardo Sinigallia, Dimartino, Giorgio Canali e Rossofuoco, Cristiano Godano (Marlene Kuntz), Il disordine delle cose, Iosonouncane, Il Pan Del Diavolo, Dente, Cesare Basile, Nobraino, Bandabardò, Sick Tamburo, Calcutta, Zen Circus, Giovanni Truppi, Perturbazione.


Formazione
Massimo De Vita: voce, chitarre, synth, percussioni, Carla Grimaldi: violino, percussioni e voce, Jonathan Maurano: batteria, Luca Stefanelli: basso, synth e voce

Facebook: https://www.facebook.com/Blindur
Spotify: https://open.spotify.com/user/.../1QTScTIBJeqaVvjRSpb7Nd
YouTube: https://www.youtube.com/user/blindurofficial
Instagram: https://www.instagram.com/blindurofficial
Twitter:  https://twitter.com/blindurofficial
Rockit: https://www.rockit.it/Blindur
SoundCloud: https://soundcloud.com/blindur/albums


Costiera
I Costiera fanno canzoni in italiano suonate con synth e drum machines, che parlano di rapporti finiti, provincia e foto calpestate. Il sound è prettamente elettronico, e presenta diverse sfumature, cassa a 4 smorzata da melodie malinconiche, arpeggiatori, atmosfere a tratti soul e attitudine cantautorale sporca.
”Rincorsa” è il disco d’esordio dei Costiera, pubblicato il 30 Novembre 2018 per Futura Dischi, alla produzione artistica dello stesso ha lavorato Andrea Suriani. L’album racconta di storie finite, di altre al capolinea: un amore sportivo fatto di affanni, pit stop e rinascite. Il 28 Maggio 2019 esce “Fuoripista” feat CRLN, il nuovo singolo che parla dello “schianto dopo la rincorsa”.

Facebook


Cosmorama

Dal greco antico “Cosmos” e “Korama” (Visione dell’Universo) - è un progetto ultramusicale, la cui anima risiede in un binomio “imperfetto” di musica e testi, una sorta di lente di ingrandimento su temi di carattere socio-politico-culturale che la band tenta di portare alla pubblica attenzione. I Cosmorama nascono nel 2007 per volontà di tre amici Gerardo Zambrano, Luca di Filippo ed Enzo Siani, a cui si aggiungeranno poi Alfredo Attisano e Antonio Fusco (sostituiti prima da Pierangelo Mugavero e Adriano Galdi e definitivamente nel 2012 da Arturo e Giovanni Fasano). Nel 2009 realizzano l'album RADIOSCOPIO ALIENO che gli permetterà di esibirsi in giro per l'Italia, anche insieme ad artisti del calibro di Subsonica, Gianluca Grignani, Morgan, Punkreas, Raiz, Giuliano Palma, Frankie Hi-NRG, Edoardo Bennato; nello stesso anno vincono il festival “Musicalmente Policastro”, il Sileno South Festival e le selezioni di VXL di Amnesty International, facendo da spalla ai Modena City Ramblers e prendendo parte ad una compilation distribuita in tutta Italia; partecipano inoltre alla “Festa delle Giovani Eccellenze Romane” presso l'Auditorium Parco della Musica di Roma e realizzano “Terra”, sigla dell’EXPO-SCUOLA, tenutosi presso l'Università degli Studi di Salerno. Nello stesso anno i Cosmorama firmano per la Pirames International, colosso della distribuzione digitale italiana e vengono selezionati per partecipare al Format televisivo di “Rock TV”, con il brano “Odio”. Nel 2010 partecipano al Giffoni Film Festival, dove si esibiscono davanti ad una platea di circa 5mila persone. Nel 2012 la band vola a Milano presso gli studi di RTL 102.5 per registrare due nuove interpretazioni di Odio (con relativo videoclip) e Babele. A causa dell'abbandono di Luca di Filippo, i Cosmorama rinnovano il proprio sound, grazie anche all’adesione al progetto di Alessia Minichini (voce) e Roberto Mirabella (basso). Dopo due anni di lavoro in studio e la partecipazione al Festival dell'Aspide, la band nel 2018 firma con l'etichetta indipendente PM Records Italia. Il 16 Marzo esce come anteprima dell’album il singolo “Redemption”, un esplicito atto di accusa alle massonerie e alle multinazionali, il cui video-corto presenta una visione distopica della realtà. Intanto i Cosmorama partecipano all‘ “Arezzo Wave Love Festival” raggiungendo le finali regionali, vincono il contest “Wanted Primo Maggio” esibendosi, come premio, allo storico “Hiroshima Mon Amour” di Torino, partecipano da ospiti al Forum Play Music Contest. L’11 maggio viene pubblicato REDEMPTION, disco segnato da tematiche di carattere sociale e dall’aspra critica ai poteri forti, ed in contemporanea il nuovo singolo “She said”, che affronta il controverso tema dell’immigrazione: il videoclip di She said, girato presso il liceo artistico Sabatini-Menna di Salerno, vede la partecipazione degli studenti, dei migranti di Comunità Alloggio e del ballerino e coreografo Mediaset, Frank Polvere. Il 26 maggio fanno da spalla a “Capone & BungtBangt”, durante la rassegna ambientalista “World clean up day” tenutasi in Terra dei fuochi; il 2 Giugno si esibiscono alla XXII edizione del “Meeting del Mare”, come opening act dell’artista pop “Cosmo”. I Cosmorama si apprestano dunque ad annunciare le date del “Redemption tour”, con degli spettacoli live che proveranno a coinvolgere maggiormente il pubblico attraverso videoproiezioni e scenografie approntate ad hoc per ogni brano del nuovo album.

Formazione: Alessia Minichini (voce), Gerardo Zambrano (voce, chitarra ritimica), Enzo Siani (tastiere, piano, programming, voci), Armando Arleo (basso), Arturo Fasano (chitarra) e Giovanni Fasano (batteria)

Facebook
Instagram


 

Go home. A casa loro (2018)
Regista: Luna Gualano

Un film indipendente che riesce a unire intrattenimento e riflessione politica, genere “basso” e valori “alti”.

Un gruppo di militanti di estrema destra si riunisce a Roma per protestare contro l'apertura di un centro d'accoglienza. Scoppia una rissa con i manifestanti di sinistra, ma quella che era nata come una semplice disputa si trasforma in un'apocalisse zombie. Nessuno sembra sopravvivere tranne Enrico che trova rifugio proprio presso i richiedenti asilo che voleva far sgomberare. Un militante fascista in mezzo ai migranti, costretto a cooperare per sopravvivere…

Calendario

Potere al Popolo!

Sito di"Potere al Popolo!"

#indietrononsitorna

Come si finanzia una struttura grande e piena di attività come l’Ex OPG?

Supporta l'ex opg

Abbiamo messo per iscritto le idee che stanno alla base del nostro progetto, e tutti i modi in cui si può dare una mano.

Come partecipare

Ecco la nostra dichiarazione di intenti, il nostro programma

Cosa crediamo, cosa vogliamo

Verità e Gustizia per Ibrahim Manneh. Vittima di razzismo e malasanità

Verità e giustizia per Ibra!

Seguici su facebook

Seguici su twitter

Cassetta degli attrezzi

Conosci i tuoi diritti!

Accoglienza e diritto d'asilo

Opuscolo su contraccezione e interruzione volontaria di gravidanza

Contraccezione e IVG

Obiettivo prevenzione garantita, giusta e gratuita

Prevenzione

Manuale di autodifesa: 50 sfumature di lavoro nero... e come combatterle

Lavoro nero

CookiesAccept

NOTE! This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand